logo
  • Siamo solo ai primi passi

  • Aiutaci ad andare avanti

Insieme a moltri altri, abbiamo già mosso i primi passi verso possibili risoluzioni.
Unisciti a noi per lasciare il tuo contributo.
5year


8 novembre 2019

Cinque candeline si sono accese per illuminare il cammino della nostra Fondazione.
Gli anni appena trascorsi sono stati anni intensi di ricerca, di relazioni di incontri per meglio procedere e realizzare gli scopi che la Fondazione si prefigge.
Questo è un giorno da ricordare perché due anni fa è nato questo progetto che ci porta ad aiutare tanti bambini nella zona dei Grandi Laghi in Africa.
A tutti i componenti del CDA e ai Soci l'augurio di un proficuo lavoro.

News dalla Fondazione

Archivio news
Fondazione Silvana Arbia

"I BAMBINI SOLDATO NEL CONGO SFIDANO IL MONDO….
TESTIMONIANZA ORRIBILE E CONDIVISIONE….
VIENI ANCHE TU!
I GIOVANI HANNO BISOGNO DI NOI"

INCONTRO CON DON FELICIANO | Gennaio 2019

Queste parole introducono la serata di informazione e testimonianza con la presenza di Padre Feliciano, Missionario in Congo, dove ha raggiunto grandi e drammatiche dimensioni l'impiego di bambini in guerre in cui truppe governative affrontano eserciti ribelli in un contesto di dissoluzione dei legami sociali.

Per quali motivi e con quali modalità sono spinti o costretti i bambini a combattere? Si tratta di guerre diverse da quelle classiche, che erano combattute da eserciti regolari rappresentanti di stati: sono coinvolti soggetti diversi e irregolari, che si affrontano in contesti di indebolimento dello stato, dei valori sociali e di dissoluzione della stessa etica. L'assenza di educazione e i processi di indottrinamento, il desiderio di vendetta per le uccisioni o le violenze compiute sui familiari, situazioni ambientali di povertà e pericolo, la crisi della famiglia e delle strutture tradizionali di supporto, sono tra i fattori che possono spingere i minorenni anche ad aderire ai gruppi armati. Talvolta, sembra non esservi altra scelta per la sopravvivenza.

La testimonianza si inserisce nell'azione di sensibilizzazione che la Fondazione Silvana Arbia sta portando avanti di pari passo ad un progetto didattico di intervento educativo nella zona dei Grandi Laghi Africani.

Alcune socie hanno infatti elaborato un piccolo libretto, in francese, “L’albero dei Diritti”, che raccoglie gli articoli più importanti della Convenzione dei Diritti dell'Infanzia(1989).

Il piccolo libricino è rivolto ai bambini e alle bambine del Congo, perché attraverso un'educazione fatta di esperienze, relazioni, di oggetti, di emozioni, di risentimenti, di rabbia, sappiano riconoscere in modo speciale il loro posto nel mondo; ai loro insegnanti e ai loro genitori perché, pur nelle difficoltà quotidiane, sappiano dare un'educazione dalla parte dei bambini, un esempio che arrivi a contagiare gli altri.
La Presidente onoraria Silvana Arbia sarà presente alla serata.
La nostra presenza numerosa all'incontro testimonierà il modo in cui ci poniamo "di fronte al dolore degli altri", denso di ambiguità etiche e politiche.

Fondazione Silvana Arbia

EUDONNA Magazine | Settembre 2018

Intervista alla Fondatrice e Socio Onorario Silvana Arbia

La Fondazione Arbia, presieduta da Marie Jeanne Bosia, past-president del Soroptimist International, ha lo scopo di contribuira a prevenire e/o ridurre il rischio per la pace insito nella pratica dell'arruolamento e nella coscrizione di minori di età inferiore a quindici anni, rimuovendo e/o riducendo gli ostacoli all'accesso dei minori all'educazione ad altre forme di protezione. La Fondazione ha lo scopo di attuare campagne di prevenzione e di sensibilizzazione sulla tutela specifica dei bambini e delle bambine in condizioni di guerra e nei conflitti armati, oltre a misure di sostegno che consentano la loro crescita e lo sviluppo della loro personalità nel rispetto dei diritti fondamentali. In particolare l'attività informativa ed educativa è rivolta verso ogni persona, con privilegio per donne e madri, vicine ai bambini e alle bambine allo scopo di proteggerli da rapimenti, coercizioni e rischi di coinvolgimenti in operazioni militari. Il fondo che ha permesso la costituzione della Fondazione è il premio per la PACE conferito a Silvana Arbia dal SIE (Soroptimist International d'Europe) nel 2013 a Berlino su proposta del Club Individuale di San Marino.

Fondazione Silvana Arbia

San Marino 11 febbraio 2018

"Ho una scatola di colori… non ho il nero per un bambino orfano, non ho il bianco per la faccia morta di un ragazzo… Ho l'arancione per la gioia di vivere, ho il verde per le radici e le foglie, ho il blu per il cielo terso, ho il rosa per i sogni ed il riposo…"
(Tail Shurek, poeta palestinese)

Un concerto di beneficenza per i bambini soldato, è l'iniziativa promossa sabato 10 febbraio 2018 alla Fondazione Silvana Arbia con la collaborazione del Club Soroptimist di San Marino. L'appuntamento concertistico è stato organizzato per sostenere l'attività della Fondazione, attiva dal 2014, per veicolarne il messaggio e le iniziative nella prevenzione all'arruolamento dei minori, nella protezione dei diritti dei bambini ma anche nella capacità di resilienza delle comunità di far fronte alla violenza, soprattutto nella Repubblica Democratica del Congo.
Il magistrato Silvana Arbia ha dialogato con direttore generale di RTV, Carlo Romeo, e insieme hanno testimoniato una delle peggiori vergogne del nostro tempo, conseguenza estrema della negazione dell'infanzia e dell'adolescenza, e la richiesta dello stop ai bambini soldato, sia a quelli "arruolati" negli eserciti, che quelli "arruolati" nella mafia, nella camorra, nella delinquenza comune, nelle bande, nel bullismo, nei centri commerciali.
È stato un momento di riflessione su una realtà troppo spesso tenuta nascosta, voluto nella convinzione che i bambini e i ragazzi di oggi saranno i protagonisti del futuro e se crescono con in mano armi e con nel cuore sentimenti di violenza e vendetta, avremo un futuro di violenze e di vendette infinite.
Nella musica si sono avvicendate la voce dai mille toni del soprano Giorgia Valbonesi e quella di bambini accompagnati dal maestro Carlo Ardizzoni al pianoforte e dal maestro Fulvio Carpanelli al flauto che hanno voluto contribuire attivamente ai progetti portati avanti dall'Associazione, secondo lo spirito "da bambini a bambini".
Il concerto, sarà replicato il giorno 12 febbraio, a Venezia, presso l'Ateneo Veneto (Aula Magna).
Nel pomeriggio, alla presenza della presidente onoraria Silvana Arbia l'assemblea ha anche proceduto alla nomina del nuovo consiglio direttivo della Fondazione Silvana Arbia che risulta composto da: Marie Jeanne Bosia Presidente, Alba Baredi segretario, Cesarina Maccagli tesoriere, Aurora Cherubini e Itala Cenci consiglieri.

Fondazione Silvana Arbia

San Marino 7 febbraio 2018

La Fondazione Silvana Arbia in occasione della giornata mondiale contro l'USO DEI BAMBINI SOLDATO, con il sostegno del Soroptimist International Club di San Marino, ha organizzato un CONCERTO presso la Villa Manzoni di Dogana (RSM) per una raccolta fondi.
Questa Fondazione porta il nome del magistrato che per primo si è occupato del genocidio in Rwanda, si interessa del fenomeno che riduce in forma di schiavismo inaccettabile la vita di tanti bambini e bambine; la Fondazione Silvana Arbia desidera sensibilizzare la popolazione per farla partecipe ai suoi obiettivi.

Scarica la locandina

Obiettivi della Fondazione

Grazie a tutti coloro che vorranno unirsi a noi

  • Contribuire a eliminare e/o ridurre rischi per la pace

    insito nella pratica dell'arruolamento e nella coscrizione di minori nella Regione dei Grandi Laghi africani, rimuovendo e/o riducendo gli ostacoli all'accesso dei minori all'educazione e ad altre forme di protezione.

  • Promuovere l'elaborazione di una Convenzione Internazionale

    e misure standard di prevenzione e protezione.

  • Sostenere azioni contro la povertà

    e la promozione di attività di ricerca e raccolta dati.

  • Attuare campagne di prevenzione

    e misure di sostegno in favore di bambini e di donne residenti nella Regione dei Grandi Laghi africani, a rischio di condizioni ambientali che non consentono la crescita e lo sviluppo della personalità nel rispetto dei diritti fondamentali.

  • Costruire e rafforzare la capacità della madri

    e di altre figure femminili vicine ai minori nel proteggere i minori da rischi di rapimento, prelevamento e altre forme di violenza.

  • Collaborare con i governi e le organizzazioni non governative

    pubbliche e private di comprovata competenza e di impegno neutrale.

FONDAZIONE SILVANA ARBIA

La fondazione

La Fondazione Silvana Arbia è stata fondata ufficialmente a San Marino in data 08/11/2014.
La Fondazione è stata voluta dal Magistrato Silvana Arbia che ha lavorato per quasi nove anni, fino al 2008, come procuratore e chief of prosecutions presso il Tribunale Penale Internazionale per il Rwanda (TPIR) con sede ad Arusha. Silvana ha rappresentato l'accusa contro i responsabili del genocidio di un milione di persone, di etnia Tutsi, massacrate nel giro di tre mesi, dall'Aprile al Luglio 1994 in quella martoriata terra d'Africa.

A Lei è andato il Premio per la Pace 2013 del Soroptimist International of Europe, destinato a personaggi che si sono distinti nel sociale, dietro la candidatura da parte del Soroptimist Club di San Marino, da anni attivo in Rwanda per aiutare donne e orfani. Oggi, quel premio, tradotto in 20.000 Euro, è diventato il primo mattone di una Fondazione che investe sul futuro delle donne e dei bambini. La guerra infatti nonè finita. Nella regione dei Grandi Laghi, guerriglieri e terroristi continuano a combattere servendosi anche di tantissimi minori. Spesso non solo per sparare, ma anche come oggetto di sfruttamento sessuale. Un fenomeno vastissimo e perverso, che nessuno riesce a fermare. "Non ha senso parlare di pace se non si limitano certe pratiche" ha detto Silvana Arbia nel corso della serata, durante la quale il Soroptimist club di San Marino Le ha conferito il titolo di "socia onoraria".

La Fondazione, secondo gli intendimenti del magistrato, dovràporsi innanzi tutto come sostegno alle famiglie, alle mamme in particolar modo, perché sappiano resistere di fronte alla violenza del rapimento dei figli. Si lavorerà per una presa di coscienza collettiva affinché la violenza su questi esseri umani abbia a cessare.

Oggi la Fondazione è ancora piccola, ma l'obiettivo è grande: desideriamo farla conoscere, sensibilizzare la popolazione e soprattutto tutte le socie e tutti i club del SOROPTIMIST INTERNATIONAL.

La regione dei grandi laghi

Negli ultimi dieci anni, la regione africana dei Grandi Laghi è stata teatro di guerre sanguinose, nelle quali milioni di persone hanno perso la vita e centinaia di migliaia sono diventati profughi o sfollati.

"Il filosofo greco Platone scrisse che la società è composta da tre classi sociali: gli agricoltori, i soldati e i saggi. I primi devono provvedere con il loro lavoro al sostentamento materiale della popolazione; i secondi devono difendere la città dai nemici; i terzi devono governare la Repubblica.
Guai a quello stato in cui il governo è nelle mani dei soldati".

Le parole di Platone, purtroppo, rimangono lettera morta nella regione dei Grandi Laghi, dove i militari sono disposti a tutto pur di conquistare e mantenere il potere.

Galleria immagini

Documenti

Una selezione di documenti utili ad esplorare il mondo dei bambini soldato

Video

Child soldiers in Africa

Children and Youth at the ICC: Participation, Protection and Reparations

Una pratica che deve terminare

"My squad is my family, my gun is my provider, and protector, and my rule is to kill or be killed."
Ishmael Beah, A Long Way Gone: Memoirs of a Boy Soldier

Contatti

Cerchiamo partner, sponsor e supporto per portare avanti le attività

Sede della Fondazione

Via Ca' dei Lunghi, 50
47893, Borgo Maggiore
Repubblica di San Marino

Email

info@arbia.foundation

Telefono

cell. 331 94 29 336

cell. 335 73 34 446

IBAN

B.A.C. Dogana (RSM)
SM 08 B 03034 09800 000060166843